I LANCI SPAZIALI DELLA CINA

 

Milano, 18 giu. (askanews) – Missione compiuta per l’Agenzia spaziale cinese; 3 taikonauti hanno raggiunto il primo embrione della nuova stazione spaziale Tiangong 3 attraccando con successo la navetta Shenzhou 12 al modulo Tianhe, elemento centrale del nuovo avamposto orbitale della Cnsa (China National Space Administration), in orbita dal 29 aprile 2021.

La navetta Shenzhou 12 è stata lanciata nella mattinata del 17 giugno 2021 dal Jiuquan Satellite Launch Center, nella Cina nord-occidentale e dopo poco più di 6 ore ha completato la manovra d’attracco alla nuova stazione spaziale cinese. Si tratta della terza delle 11 missioni necessarie per completare la costruzione della Tiangong 3.

A bordo i taikonauti Nie Haisheng, il comandante, Liu Boming e Tang Hongbo, resteranno a bordo della Tiangong 3 per 3 mesi con il compito di testare i sistemi di supporto vitale ed effettuare i necessari lavori di manutenzione in vista del completamento della base orbitante entro il 2023. Sono previste anche 2 attività extraveicolari.

Una volta terminata, la stazione Tiangong 3 avrà un volume abitabile di 110 metri cubi, circa un quarto della Stazione spaziale internazionale. Negli ultimi anni il programma spaziale cinese ha fatto passi da gigante e non è un segreto il progetto di Pechino di mandare, quanto prima, anche un equipaggio umano sulla Luna.

 

 

 

A maggio la prima missione cinese su Marte Tianwen-1 rilascerà il suo rover, che le autorità hanno appena battezzato ‘Zhurong’ come il dio del fuoco per «accendere la fiamma dell’esplorazione planetaria della Cina».

————————————————–

Il 7 dicembre 2018 è partita alla volta del “lato oscuro della Luna” la missione cinese Chang’e 4. Sarà la prima a posarsi sulla parte del nostro satellite naturale invisibile alla Terra, stabilendo così un primato, arrivando dove né americani né sovietici o europei si sono mai avventurati in oltre 50 anni di esplorazione spaziale. A quasi 50 anni dal primo viaggio dell’uomo oltre l’orbita terrestre, quello dell’Apollo 8, che fece un giro attorno alla Luna nel dicembre del 1968. Il programma prevede di far allunare un lander e un rover lì dove nessuna missione spaziale è mai arrivata. Il lancio è avvenuto alle 19.23, ora italiana, dalla base spaziale di Xichang, nella prefettura di Sichuan, nel sudovest del paese, in testa a un razzo Lunga Marcia 3B.

rover yutu-2

cina chang'e

Il lancio ha avuto successo!

——————————–

luna

cina chang'e 

rover yutu-2

Il rover Yutu-2

———————————————

Nel giro di cinque anni la Cina pensa di inviare una sonda su Marte con un rover che esplori la superficie del “pianeta rosso”.

mars probe

mars probe1

mars probe2

—————————————————————

Il terzo modulo senza presenza umana Chang’e è patito dalla base di lancio di Xichang

xichang

xichang

———————————————–

Tre satelliti sperimentali per esperimenti scientifici sono stati lanciati il 29 luglio 2013 dalla base di lancio di Taiyuan.

 tre satelliti

—————————————————————

Il veicolo spaziale Shenzhou X è stato lanciato con successo l’11 giugno.

astro

Gli astronauti nel modulo spaziale

astro1

Una conferenza scientifica dallo spazio

lancio

Il veicolo spaziale Shenzhou X, trasportato da un razzo Long March-2F, viene trasportato sulla pista di lancio a Jiuquan, nella provincia nordorientale della Cina di Gansu. Il veicolo spaziale sarà lanciato a metà giugno dal Centro di Lancio dei Satelliti di Jiuquan e trasporterà 3 astronauti alla base spaziale di Tiangong-1. [Photo/Asianewsphoto]

shenzhou

——————————————————————————–

Ecco Liu Yang al ritorno.

L’atterraggio della capsula

Sabato 16 giugno 3 astronauti cinesi a bordo di un razzo hanno raggiunto la stazione orbitante. Si tratta di Jing Haipeng, Liu Wang e della prima astronauta cinese, Liu Yang. La stazione spaziale Tiangong-1 (il “Palazzo Celeste”) é in orbita dal settembre 2011. Il razzo vettore Shenzou-9  (una versione migliorata del razzo Lunga Marcia 2F) ha portato in orbita una capsula che é stata agganciata manualmente. Il decollo del razzo é avvenuto alle ore 6.37 dal Jiuquan Satellite Launch Center. Gli astronauti resteranno in orbita 10 giorni.

Il presidente Hu Jintao si é congratulato con gli scienziati spaziali e gli astronauti per il successo, inviando una lettera da Copenhagen dove é in visita di stato. Ha detto: “L’appuntamento e l’aggancio tra il veicolo spaziale Shenzou-9 e la stazione orbitante  Tiangong-1 rappresenterà una svolta fondamentale nel programma spaziale del paese”.

Naturalmente l’avvenimento ha trovato ampia ed entusiastica copertura sui giornali. Le foto sono prese da China Daily.

I cinesi stanno ripetendo operazioni già compiute in precedenza da americani e russi allo scopo di dimostrare la loro piena autosufficienza in campo spaziale. Anche se Tiangong-1 é piuttosto piccola rispetto alla Stazione spaziale internazionale, si tratta di un risultato molto importante. A questo punto la Cina si qualifica come terza potenza spaziale, dopo USA e Russia. I cinesi considerano il settore spaziale come un importante campo di sviluppo per il paese e progettano di arrivare sulla Luna e su Marte.

Liu Yang, la prima astronauta cinese

Gli astronauti pronti per il lancio

Wu Bangguo saluta i tre astronauti durante la cerimonia della partenza al Jiuquan Satellite Launch Center, Northwest China’s Gansu province (16 giugno 2012) [Photo/Xinhua]

———————————————————–

long-march 4B

Il missile Log Marcg-4B parte parte dal Centro dl Lancio dei Satelliti di Jiuquan per portare in orbita un satellite sperimentale

———————————-

beidou

La Cina condivide il sistema satellitare Beidou con la Tailandia

——————————————————–

 

Tianhe

Milano, 18 giu. (askanews) – Missione compiuta per l’Agenzia spaziale cinese; 3 taikonauti hanno raggiunto il primo embrione della nuova stazione spaziale Tiangong 3 attraccando con successo la navetta Shenzhou 12 al modulo Tianhe, elemento centrale del nuovo avamposto orbitale della Cnsa (China National Space Administration), in orbita dal 29 aprile 2021.

La navetta Shenzhou 12 è stata lanciata nella mattinata del 17 giugno 2021 dal Jiuquan Satellite Launch Center, nella Cina nord-occidentale e dopo poco più di 6 ore ha completato la manovra d’attracco alla nuova stazione spaziale cinese. Si tratta della terza delle 11 missioni necessarie per completare la costruzione della Tiangong 3.

A bordo i taikonauti Nie Haisheng, il comandante, Liu Boming e Tang Hongbo, resteranno a bordo della Tiangong 3 per 3 mesi con il compito di testare i sistemi di supporto vitale ed effettuare i necessari lavori di manutenzione in vista del completamento della base orbitante entro il 2023. Sono previste anche 2 attività extraveicolari.

Una volta terminata, la stazione Tiangong 3 avrà un volume abitabile di 110 metri cubi, circa un quarto della Stazione spaziale internazionale. Negli ultimi anni il programma spaziale cinese ha fatto passi da gigante e non è un segreto il progetto di Pechino di mandare, quanto prima, anche un equipaggio umano sulla Luna.

This entry was posted in Cina and tagged , , , . Bookmark the permalink.